Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf

B075NSZKWW
Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf
  • schoenen
  • hiel meet ongeveer 1 inch
  • je zult houden van deze: felbegeerde stijl met veganistisch scruch-vamp, uitgesneden zijkanten, open teen en gesp met accent in de enkel
  • comfortabel: 1 lage sleehak en .5 platform is perfect voor de hele dag door
  • eenvoudig aan / uit: handig dankzij de ritssluiting aan de binnenkant kunt u sandalen gemakkelijk aan en uit trekken
  • schacht meet ongeveer 3.21 van de boog
Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf Cambridge Select Womens Croisscross Strappy Buckle Cutout Gestapelde Sandalen Met Sleehak Olijf

Una storia fatta di successi.

  • Baldan Italiaanse Designer Hagedis Print Enkelband Sandaal Met Juwelen Goud
  • Easy Spirit Dames Dominaw Rijlaars Donkerbruin

  • LA NOSTRA STORIA



    Dal locale al globale

    2014

    Gi Group allarga la sua presenza in diversi paesi, grazie ad accordi di partnership. Gi Group inizia le sue attività in Turchia, Paesi Bassi e Portogallo.

    2013
    L’attività di Consulenza HR si internazionalizza e viene unificata sotto un singolo brand, OD&M Consulting. Inizia il processo di rebranding della practice della ricerca e selezione unificata sotto il brand Wyser.

    2012
    Nel 2012 Asset Management, società specializzata nella formazione manageriale e nei sistemi di sviluppo del personale, diventa parte di Gi Group.

    2011
    Acqusizione di Right4Staff, oggi Gi Group, tra le prime agenzia per il lavoro del Regno Unito. Il 1°dicembre 2011 DBM Italia cambia nome e diventa INTOO.

    2010
    Gi Group inizia le sue attività in Argentina. Alla fine dell'anno Gi Group entra a far parte di CIETT, la confederazione internazionale delle agenzie per il lavoro, in qualità di Global Corporate Member.
    2009
    Gi Group effettua un'importante acquisizione in Romania.

    2008
    Générale Industrielle e WorkNet si fondono in un unico brand: Gi Group, la più grande agenzia per il lavoro italiana attiva nei campi della somministrazione, ricerca e selezione , formazione, outplacement, insourcing e outsourcing, consulenza HR, e payroll Il programma di espansione continua con: China e Hong Kong, Francia, Brasile, Spagna e India.

    2007
    Gi Group inizia il processo di internazionalizzazione effettuando acquisizioni in Germania e Polonia.

    2005
    Gi Group entra nel settore dell’outplacement (DBM Italia).

    2004
    Acquisizione di Worknet, l'agenzia per il lavoro del Gruppo Fiat. La nuova realtà aziendale diventa il primo operatore italiano con un fatturato di 320 milioni d Euro e 190 filiali.

    1998
    Nasce Générale Industrielle.
  • David Tate Vegas Damesschoenenenmuilezelsschoenen Navy Satin Mesh
  • Eenvoudig Street Womens Felicia Winterlaars Wijn Suède
  • Bettie Pagina Dames Bp579 Chablis Pumps Schoenen Pinkglitter
  • 1957 – 2010: UNO SGUARDO AL PASSATO PENSANDO AL FUTURO

    Oggi la nostra azienda è un player indipendente nell’ambito dei payments, dei servizi per il business (back office) e delle sicurezza. Quello che siamo oggi è frutto di una storia ricca di vicende significative.

    LA NASCITA E GLI ANNI ’60

    Bassilichi nasce a Firenze nel 1957. L’attività è inizialmente dedicata all’assistenza tecnica di macchine da scrivere e calcolatrici. 
    Per tutti gli anni ’60, la commercializzazione e l’assistenza delle attrezzature per ufficio risultano le attività prevalenti, con una costante crescita della gamma e della complessità tecnica; in seguito alle macchine contabili si aggiungono apparecchiature microfilm, fotocopiatrici e strumentazioni specifiche destinate alle banche.

    GLI ANNI ’70

    L´attività di Bassilichi legata al mercato del microfilm cresce e sono sempre più numerosi e importanti i clienti che si rivolgono all´azienda per risolvere problemi legati alla gestione delle informazioni.

    GLI ANNI ’80

    Questo è un periodo di grande espansione: Bassilichi diventa leader nella commercializzazione e assistenza di macchine fotocopiatrici. 
    Nel 1985 nasce la “Fondazione Mara Bassilichi”, a memoria della donna che ha contribuito anche in veste di Amministratore Delegato al raggiungimento di significativi e continui successi. La Fondazione ha lo scopo di approfondire tematiche sociali e culturali legate alle nuove tecnologie. 
    Nella seconda metà degli anni ’80 inizia l’impegno nell’ambito dei Beni Culturali: risale al 1986 il progetto per il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali denominato “Committenza e artisti nelle collezioni fiorentine”, finalizzato alla catalogazione in archivi elettronici di circa 30mila opere d’arte.

    GLI ANNI ’90

  • Bestelwagens Unisex Authentiek tm Lo Pro Sneaker Rose Rood / Paars Iris
  • Medicina
  • Chfso Damesschoenen Elegante Stiletto Stevige Waterdichte Spitse Neus Pull Op Enkel Hoge Hak Bruiloft Pompen Laarzen Rose Rood
  • Gli anni 1993-1997 rappresentano il culmine dell’esperienza nell’ambito dell’applicazione delle nuove tecnologie al patrimonio artistico/culturale con il progetto “Sistema informativo regionale dei Beni Culturali”. Nasce una banca dati ed immagini di 110mila opere d’arte ed un archivio fotografico di 200mila fotogrammi digitalizzati, disponibili on-line. Parallelamente si espande l’attività rivolta al mondo bancario che, da solo, copre il 48% del fatturato totale dell’azienda. Gli istituti di credito trovano nell’azienda risposte a tutte le esigenze relative a formazione, fotoriproduzione, microfilm, software, scanner e dischi ottici.

     IL DECENNIO 1996 – 2006 

    Questi anni sono caratterizzati da una ristrutturazione in seguito ad un periodo di forte crisi che porta l’azienda ad orientarsi e ad aprirsi verso nuove aree di business. 
    Nel 1998 Bassilichi diventa azienda unica. Nel capitale sociale entrano nuovi investitori quali Monte dei Paschi di Siena e successivamente Fondo Sici Centro Invest e Finanziaria Senese di Sviluppo. Anche i dipendenti sottoscrivono una quota di partecipazione pari al 12% del nuovo capitale sociale: si tratta di una delle prime esperienze di questo tipo in Italia. 
    Alla fine degli anni ’90, Bassilichi inizia ad elaborare progetti anche per l’Unione Europea: la prima commessa riguarda il progetto I.T.G.C. (Information Transfer on Cultural Goods).
    Nel 1999 da parte di Microsoft arriva il riconoscimento di Certified Partner e nel 2005 di Gold Certified Partner.
    Nel 2004 Bassilichi estende il presidio territoriale nell’Italia settentrionale e consolida il proprio ruolo di player di rilievo nella Monetica con l’acquisizione della filiale italiana di De La Rue Cash Systems, gruppo leader nel campo delle soluzioni per la gestione del contante. 
    Nel biennio successivo l’offerta aziendale si amplia ulteriormente con l’acquisizione delle partecipazioni di controllo di eBs e Saped Servizi. Grazie a questi accordi il trasporto valori e la vigilanza entrano a far parte delle soluzioni in outsourcing di Bassilichi e la filiera dei servizi rivolta agli istituti di credito viene completata dalle attività di back office bancario.